migliori fanghi cellulite

I migliori fanghi per la cellulite

Fra gli alleati della bellezza delle donne nel combattere gli inestetismi del corpo troviamo senz’altro i famosi fanghi per la cellulite che costituiscono un eccellente rimedio naturale.

I fanghi anticellulite più comuni sono costituiti in parte da acqua termale di solito, ed in parte da argilla alla quale vengono aggiunti oligo-elementi (alghe ed essenze naturali).

Essi sono diventati un prodotto di largo consumo per la loro efficienza e per la loro facoltà di migliorare la salute e l’aspetto della nostra pelle senza per questo dover necessariamente far ricorso a elementi artificiali che il più delle volte celano in sé effetti deleteri per il nostro corpo.

Ma quali sono allora i migliori fanghi per la cellulite esistenti sul mercato? Analizzeremo di seguito i tipi di fanghi anticellulite attualmente più venduti e più usati dalle donne in base ai loro principali componenti.

Fanghi per la cellulite a base di Alga di Guam

Fra i migliori fanghi per la cellulite, i fanghi di Alga Guam sono certamente i più noti poiché impiegano le note proprietà delle alghe di Guam, un’isola che si trova nel Pacifico, le quali operano sul corpo agendo con lo stesso potere erosivo che contraddistingue l’acqua di mare.

Questi risultano essere i fanghi prediletti da un gran numero di donne poiché rendono la pelle molto liscia e levigata, quasi ringiovanita.

I meriti di questo alto potere levigante vanno tutti ad una particolare alga che si trova nei mari dell’Oceano Pacifico.

La peculiarità di quest’alga è che possiede grandi proprietà che vengono ampiamente adoperate in campo estetico e nella cosmesi. Questi fanghi si possono reperire facilmente nelle catene dei grandi supermercati oppure in erboristeria

Come vengono lavorate le alghe di Guam?

Le alghe di Guam vengono raccolte con un antico strumento molto particolare che le estrae con un movimento rotatorio al fine di non rovinarle.

Queste, una volta raccolte, vengono quindi collocate in vasche apposite e portate a terra per poter essere essiccate; qui vengono suddivise in maniera uniforme su campi molto vasti per poter essere essiccate al sole ed aerate grazie alla brezza oceanica.

Queste operazioni di essiccamento ed aerazione devono perdurare per tre giorni di pieno sole (nel caso in cui vi sia maltempo, esse vengono ricoperte con dei teloni per essere protette dalla pioggia); in tal modo le alghe perdono all’incirca l’80% della loro acqua e si trasformano in un concentrato indurito e disidratato.

Successivamente esse vengono spostate per la lavorazione dove vengono adoperate per la preparazione di vari prodotti per la cosmesi; il più noto è appunto il fango di alga Guam.

Come utilizzare i fanghi di alga Guam per ottenere degli ottimi risultati contro gli inestetismi della cellulite

I fanghi di alga Guam sono già pronti all’uso e sono costituiti da un composto cremoso che va applicato sulla pelle, su qualsiasi area colpita da adiposità e cellulite come addome, fianchi, cosce, glutei, braccia, caviglie e ginocchia.

La zona va poi avvolta da pellicola trasparente oppure si possono infilare dei pantaloni appositi lavabili e riutilizzabili in modo tale che il composto resti a stretto contatto con la pelle e compia la sua azione, cioè quella di riattivare la circolazione riscaldando la zona.

I fanghi vanno lasciati in posa per tre quarti d’ora circa e poi lavati via con una doccia.

I fanghi per la cellulite del Mar Morto

I fanghi per la cellulite del Mar Morto sono costituiti da oligo-elementi e sali minerali quali zinco, magnesio e calcio che grazie alla loro elevata percentuale di salinità erodono il tessuto adiposo dando alla pelle un aspetto levigato, liscio e vellutato.

Le acque del Mar Morto sono assai note per le loro qualità terapeutiche; infatti sul mercato vi sono tantissimi prodotti che basano la loro azione su questi fanghi promettendo veri e propri prodigi nel combattere ritenzione idrica e cellulite. Vediamo allora di seguito quali sono le peculiarità di questi fanghi.

-Quali sono le peculiarità dei fanghi del Mar Morto?

I fanghi del Mar Morto sono completamente naturali e ricchi di qualità benefiche sia a livello cosmetico che salutare. Il Mar Morto è un enorme lago salato che si trova al confine fra Giordania ed Israele.

Grazie alle alte temperature, esso è continuamente soggetto ad evaporazioni; per questo motivo le sue acque sono ricchissime di oligo-elementi e sali minerali.

Questi fanghi oltre ad avere un ottimo potere anticellulite, possono essere impiegati anche come crema per il corpo o come scrub per il viso. Inoltre sono adoperati anche per curare psoriasi, eczemi ed acne.

-Come si comportano i fanghi del Mar Morto? Qual è la loro azione?

I fanghi del mar Morto hanno una valenza doppia in quanto agiscono sia all’interno dell’organismo, attraverso l’eliminazione di tossine in eccesso e ristagni d’acqua, sia all’esterno, evidenziando in tempi brevi un miglior aspetto della pelle. La loro azione anti-età della pelle è molto conosciuta proprio come la sua azione riparatrice.

Oltre a questi benefici ve ne sono anche altri: ad esempio essi posseggono un effetto antidolorifico a livello delle ossa, delle articolazioni e dei muscoli. In più sollecitano in maniera attiva la stimolazione della circolazione del sangue ed il processo inerente al rinnovamento dei tessuti connettivi.

Fanghi per la cellulite al Cacao

I fanghi per la cellulite al Cacao sono un vero prodigio; essi sono una soluzione valida, meno dispendiosa e di sicuro la più gradevole, gustosa e profumata disponibile in commercio.

Inoltre, cosa molto importante, possono essere preparati anche in casa mediante il fai da te.

Essi utilizzano le proprietà bruciagrassi di un alcaloide contenuto nei semi di cacao, la Teobromina, e di altre sostanze come gli oligomeri procianidolici e spesso vengono preparati con sale grosso, caffè ed oli essenziali per ammorbidire ulteriormente la pelle.

La Teobromina è uno stimolatore della lipolisi, ossia la liberazione di acidi grassi liberi e glicerolo. La sua azione promuove il ridursi della massa grassa mentre gli oligomeri procianidolici contrastano il formarsi della cellulite favorendo in tal modo una migliore elasticità della pelle.

Grazie alla semplicità della preparazione, questi fanghi hanno riscontrato un grande successo tra le donne, anche per il fatto che sono molto più economici rispetto agli altri fanghi.

Come preparare in casa i fanghi per la cellulite al cacao

I fanghi per la cellulite al cacao possono essere facilmente preparati in casa: basta unire all’acqua tiepida tre cucchiai di cacao amaro fino a che non si ottiene un unguento liscio, senza grumi.
Poi bisogna spalmare il composto sulle zone interessate e avvolgere il tutto con della pellicola trasparente, lasciando che agisca almeno per mezz’ora prima di risciacquare il tutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *