cos'è depilazione indolore

La depilazione indolore che cos’è e come funziona

A quanto sembra, depilarsi o farsi depilare senza provare dolore rappresenta una vera e propria utopia.

Al giorno d’oggi, però, grazie a studi, sperimentazioni e semplici prove domestiche è possibile trovare un rimedio pratico e congeniale anche per questo particolare caso di cura e trattamento del corpo.

Ma esiste davvero una depilazione indolore? Esiste una pratica che permetta di estirpare la peluria in modo completo senza che si provi un dolore eccessivo? La risposta è sì.

Bisogna però fare una premessa: sono tanti i metodi (anche online) che prevedono una serie di azioni atte a garantire la depilazione con la totale estinzione del dolore, ma nella maggior parte dei casi si tratta di metodi fallimentari o funzionanti solo in parte.

Detto questo, vediamo di cosa si tratta la depilazione indolore, cosa comporta, quali sono le sue caratteristiche e quali sono i vantaggi della pratica in questione. Procediamo.

Generalità sulla depilazione indolore

Per depilazione indolore si intende una pratica, generalmente eseguita adottando metodi o ingredienti naturali e alternativi, che permette all’uomo o alla donna di rimuovere completamente la peluria in determinate zone della pelle.

In realtà quando si parla di depilazione indolore si ha che fare principalmente con due tipi di ceretta, quella araba e quella brasiliana, ambedue caratterizzate dall’utilizzo di ingredienti differenti da quelli adoperati nelle cerette classiche.

Soffermiamoci su entrambe, analizzando le procedure che prevedono l’una e l’altra pratica.

Caratteristiche della depilazione indolore

Come abbiamo visto, entrambe le depilazioni sopra elencate prevedono l’utilizzo di ingredienti diversi da quelli previsti dalla ceretta classica.

La ceretta araba necessita di ingredienti quali zucchero, limone, acqua e sale, che combinati e dosati secondo un certo ordine daranno vita ad una cera da applicare sulla pelle in una fase successiva; la variante brasiliana comporta invece la creazione della pasta da zucchero, la quale sostituisce la celebre cera a caldo utilizzata nella stragrande maggioranza delle depilazioni.

Anche in questo caso, gli ingredienti da utilizzare saranno il limone, l’acqua e lo zucchero.

In linea generale, le due depilazioni prevedono che sulla pelle venga applicato un composto creato prima della pratica di rimozione vera e propria, e in entrambi i casi si assisterà ad un vero e proprio miracolo: sia in quella araba che in quella brasiliana sarà sufficiente tirare via il composto creato per veder rimossi i peli dell’area interessata dall’operazione, il tutto a fronte di una sensazione di dolore nettamente più attenuata.

Alla luce di tutto ciò, vediamo come procedere.

L’esecuzione della depilazione indolore

Sia la ceretta araba che quella brasiliana comportano innanzitutto la preparazione di un composto zuccherino, il quale andrà applicato con modalità differenti sulle zone ricoperte dalla peluria.

Nello specifico, il composto della variante araba andrà realizzato con il succo di mezzo limone, un bicchiere di zucchero, un cucchiaino di sale e un bicchiere contenente due dita d’acqua, ingredienti che andranno tutti inseriti all’interno di un pentolino da scaldare a fuoco lento per un arco di tempo pari a circa 10 minuti, durante i quali il composto andrà mescolato con un cucchiaio antiaderente (possibilmente di legno) per evitare che il liquido si attacchi alla pareti del pentolino.

A cottura terminata, l’obiettivo sarà quello di creare una palla che verrà poi utilizzata in fase di depilazione. Il composto della variante brasiliana è pressoché simile, con la differenza che per quest’ultima non verrà utilizzato il sale.

Alla luce di tutto ciò, come andranno stesi i vari composti? Nella ceretta araba il composto creato andrà applicato sulle zone interessate dalla peluria, ma solo dopo aver ripulito la pelle da tutte le impurità.

La cera araba non ha bisognosi di strisce per essere stesa, per cui potrete eseguire il lavoro con grande facilità. Nella ceretta brasiliana, invece, il composto verrà applicato sulla pelle ma senza l’azione di strappo che caratterizzano la variante araba.

La pratica brasiliana, infatti, prevede che il composto zuccherino venga semplicemente rimosso dalla pelle senza che però venga strappato. Come già detto in precedenza, entrambe le pratiche prevedono una sensazione di dolore minima, pressoché unica.

Al termine delle operazioni, le aree interessate dalla depilazione andranno sciacquate con acqua e detergenti clinicamente testati per scongiurare l’eventuale verificarsi di irritazioni cutanee, pruriti e arrossamenti. Cosa che, se accadesse, si presenterebbe in minima parte.

Vantaggi della depilazione indolore

Come già parzialmente illustrato in precedenza, sia la depilazione indolore araba che quella brasiliana sono pratiche con la percentuale di dolore estremamente bassa.

Ciò è dovuto principalmente a due fattori: l’utilizzo di ingredienti atipici per l’esecuzione del trattamento e la mancanza di supporti utili ma pur sempre dolorosi come le classiche strisce depilatorie.

Tornando al discorso vantaggi, da non sottovalutare l’importante questione economica: grazie ad una pratica realizzata in casa con ingredienti facilmente reperibili, sarà possibile evitare di spendere cifre esagerate per una depilazione classica.

In ogni caso, se si nutrono dubbi sull’esecuzione delle due cerette, è possibile chiedere il parere di un’estetista esperta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *