benefici yoga

Lo yoga: cos’è e perché praticarlo, benefici ed effetti

Lo yoga è divenuto ormai un trend famosissimo tra le celebrità e non: tutti lo conoscono o lo hanno praticato almeno una volta nella vita. Ma a cosa è dovuto questo successo straordinario che ha trasformato lo yoga nell’ultima tendenza del momento?

Ci sono, infatti, parecchi fattori che hanno portano questa pratica al successo: primo tra tutti il fatto che non richiede assolutamente alcun tipo di attrezzature specifiche.

Si può praticare yoga in qualunque luogo, perfino in casa propria, a patto che si possiedano due requisiti importantissimi: tanta forza di volontà e un tappetino adatto. Non c’è bisogno di pesi, attrezzi da palestra o altro. Inoltre, lo yoga è uno sport può essere praticato anche a casa da tutti: uomini, donne, grandi e piccini.

Si tratta, infatti, di uno sport che mira ad ottenere l’equilibrio perfetto tra corpo e mente e che arreca numerosi benefici: tonifica i tessuti, dona elasticità, rilassa i muscoli, aiuta ad eliminare lo stress e molto altro.

Caratteristiche principali dello yoga

Lo yoga nasce circa 5000 anni fa in India, dove viene praticato tutt’ora. Il termine significa unione e si riferisce all’unione e all’equilibrio tra corpo e mente, che lo sport in questione mira a realizzare in chiunque lo pratichi. Le tecniche principali dello yoga sono: le posizioni e gli esercizi di respirazione.

Spesso, durante lo yoga si pratica anche la meditazione, che aiuta a rilassare, in modo efficace, corpo e mente. Molti studi hanno dimostrato i benefici arrecati dallo yoga, che sembra riuscire a risolvere problemi come lo stress, donando a chi lo pratica regolarmente una maggiore chiarezza mentale, capacità di problem solving e serenità.
Si tratta, dunque, di uno sport che aiuta particolarmente chi conduce una vita stressante e frenetica, poiché lo yoga può essere non soltanto un modo per tonificare i tessuti, ma anche una pratica utile a recuperare equilibrio mentale e fisico.

Benefici dello yoga e consigli su come praticarlo

Naturalmente esistono varie tecniche e vari tipi di yoga, alcuni che puntano più sul rilassamento dell’individuo e altri che invece si concentrano maggiormente sul lato fisico e diventano dei veri e propri allenamenti, con cui non è facile tenere il passo.

In linea di massima, però, bisogna dire che le posizioni dello yoga tendono a coinvolgere un numero molto elevato di muscoli: ciò fa di questo sport un’attività completa e ben bilanciata, indipendentemente se lo si pratica solo per rilassarsi o per perdere peso.

In ogni caso, è consigliabile effettuare sia posizioni dalla difficoltà medio-bassa sia altre tecniche più difficili, man mano che ci si addentra in questo tipo di sport: in questo modo potrete notare in maniera più veloce ed efficace i progressi apportati dallo yoga, sia a livello mentale che fisico.

Infatti, con il tempo e la costanza, ben presto vi accorgerete di quanto lo yoga sia in grado di modificare il vostro corpo, tonificandolo nei punti giusti e donando elasticità alle articolazioni.

Ecco perché si dice che lo yoga sia uno sport che arreca benefici a tutto il corpo e a tutti gli apparati: si tratta di una pratica fisico-mentale che coinvolge l’individuo nel suo complesso, interamente e completamente.

Come aumentare la flessibilità attraverso lo yoga

Lo yoga è una pratica spesso utilizzata con l’obiettivo di aumentare la flessibilità: ciò significa che si può praticare questo tipo di sport anche se non si è per niente flessibili.

Con il tempo, infatti, attraverso le diverse posizioni dello yoga, i tendini e i muscoli del corpo cominceranno a rilassarsi e ad allungarsi, prendendo confidenza con i movimenti e con le differenti posture.

Man mano riuscirete ad effettuare perfino le posizioni più complesse e vi renderete conto dei progressi che avete fatto in materia di elasticità: ecco perché lo yoga è uno sport adatto anche a chi soffre spesso di mal di schiena, cervicale, dolore alle articolazioni o torcicollo.

I benefici di queste tecniche riusciranno ad alleviare i dolori in fretta e vi faranno sentire più giovani, più forti e più sani dopo poche sedute. L’importante, naturalmente, è avere pazienza e costanza: bisogna praticare lo yoga in modo costante perché si abbiano gli effetti desiderati. Cominciate, poi, con le posizioni più semplici e abbiate pazienza con voi stessi: bisogna permettere al proprio corpo di abituarsi e di prendere confidenza con i vari movimenti di questo sport.

Con lo yoga si dimagrisce oppure no ?

Se state pensando di cominciare a praticare yoga perché volete perdere peso, ma temete che non si tratti dello sport adatto per realizzare il vostro obiettivo, sbagliate di grosso: lo yoga coinvolge e tonifica perfino i muscoli che si trovano più in profondità e ciò lo rende perfetto per allenarsi e perdere calorie.

Ovviamente, lo yoga deve essere accompagnato da una corretta e sana alimentazione, altrimenti i risultati saranno lenti e quasi invisibili. Lo sport, infatti, è sempre uno dei lati della medaglia quando si tratta di perdere peso: l’altro lato riguarda l’alimentazione e la cucina!

Inoltre, alcuni studi hanno dimostrato come lo yoga in particolare sia in grado di riequilibrare l’apparato digerente, accelerando il metabolismo. In questo modo, chi soffre di gonfiore, pesantezza o di metabolismo lento, può sicuramente risolvere il problema attraverso lo yoga.

I benefici non tarderanno ad arrivare e il benessere generale che avvertirete vi farà venir voglia di praticare ancora più sport !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *