cure naturali mal di testa

Quali sono le cure naturali per il mal di testa?

Il mal di testa è un malanno da non sottovalutare, sia per le sue molteplici cause, sia perché prende una parte del corpo fondamentale per le nostre funzionalità.

Se non siete persone da farmaci, se pensate che i medicinali facciano più male che bene, non disperate, perché ci sono tantissimi rimedi alternativi, completamente naturali, per guarirlo.

Anche se spesso, come vedremo, il rimedio migliore è la prevenzione: seguendo poche e semplici regole alimentari e uno stile di vita meno stressante, potrete sradicare il problema alla radice. Ma ora, vediamo cosa fare quando il mal di testa è già arrivato e non vi molla.

Cause del mal di testa
Innanzitutto, però, dobbiamo elencare i fattori che possono causare questo disturbo. Cominciamo col dire che il mal di testa può essere un problema cronico, quindi dovuto a una particolare predisposizione dell’individuo, oppure legato ad altre cause, e perciò solamente uno dei tanti effetti di un malanno più grave e importante.

In questo secondo caso, può essere dovuto a una scorretta postura, che tenuta per giorni, settimane o mesi può infine sfociare nell’oppressione delle tempie; oppure, esso può derivare da una cattiva alimentazione, o da una brutta digestione, o ancora da una intossicazione alimentare; oppure, ancora, per le donne può essere dovuto ai dolori mestruali.

Anche i colpi di calore, le allergie e il sonno arretrato possono portare ad avere questo fastidioso disturbo.

Rimedi naturali per il mal di testa

Se il mal di testa persiste per più di qualche giorno, potrebbe derivare da un disturbo alimentare costante, perciò il primo rimedio consigliato è quello di ingerire cibi senza glutine per qualche settimana e vedere cosa succede: se il mal di testa passa, allora sarete voi, poi, a dovervi regolare con quel tipo di sostanze.

Se invece stiamo parlando di un mal di testa ‘regolare’, allora i rimedi sono davvero tanti e vari, tutti funzionanti, con la giusta dose di pazienza e tolleranza.

Provate a sciogliere i vostri muscoli con dei massaggi o con lo stretching, tante volte il mal di testa è dovuto a un irrigidimento involontario dei muscoli; potete anche fare degli impacchi sulla fronte con varie verdure, ad esempio i cavoli o le cipolle, per alleviare il dolore; come non nominare, poi, le classiche tisane, dalle camomille alle tisane al tiglio e alla valeriana, antidolorifici naturali.

Un rimedio molto utilizzato negli sport, specialmente quando si è ancora in fase di preparazione di una stagione, è quello di fare un bagno bollente, mettendo dell’acqua una manciata di bicarbonato, che elimini le impurità. Il classico rimedio della nonna per quanto riguarda le emicranie consiste nel tagliare a fette un limone o una patate e posizionarne le fette sulle tempie: l’effetto lenitivo sarà immediato.

Bisogna anche tenere sotto controllo l’alimentazione, ad esempio non ingerendo cibi a ricco contenuto di grassi, come le uova o la carne rossa. Inoltre le bibite gasate, i dolci come le caramelle, aumentano il mal di testa, perciò sono assolutamente sconsigliate quando se ne ha uno e si sta cercando di curarlo.

Prendere tra i 200 e i 600 milligrammi di magnesio al giorno, perché ha il potere di rilassare muscoli e nervi, spesso causa dei lievi mal di testa quotidiani.

Anche l’estratto di menta, sotto forma soprattutto di olio essenziale, è scientificamente comprovato nella sua azione lenitiva contro i dolori alle tempie, perché agisce sull’infiammazione.

Quanti tipi di mal di testa esistono?
Nonostante a noi il dolore sembri spesso sempre uguale, i mal di testa si dividono in tre tipi: cefalee primarie, secondarie ed emicranie.

Per le cefalee abbiamo un dolore che può variare da molto lieve a forte e può durare dai trenta minuti a una manciata di ore.

L’emicrania, invece, è un dolore che prende una sola parte della testa e può durare anche qualche giorno, spingendo in modo anche piuttosto forte e doloroso.

Le cefalee sono spesso dovute ad altri fattori, magari il mal di denti o il male alla schiena, cause comprimarie di questo disturbo.

Conclusioni

Ricapitolando brevemente, abbiamo diversi tipi di mal di testa, che indipendentemente dalle varie cause da cui possono derivare, spesso, anzi spessissimo, sono causate dalla mancanza di sonno e dalla spesso conseguente tensione dei muscoli e dallo stress che da tutto questo deriva.

Se la diagnosi è così semplice, allora si possono prendere dei semplici accorgimenti, specialmente se si può evitare di ingerire tutti quei medicinali che in realtà così bene non fanno per un malanno così semplice; inoltre, è stato appurato che un abuso di medicinali è esso stesso causa di mal di testa.

Allora, il consiglio davvero spassionato è, per quel periodo, di evitare alcuni tipi di cibo; più in generale, cercate di non alimentarvi come al solito, perché quella potrebbe essere una delle cause del vostro malore.

Fate impacchi con le erbe, usate ciò che avete in casa (patate e limoni), cercate di esporvi poco alla luce e, soprattutto, state il più possibile rilassati.

Non a caso, è comprovato, come abbiamo già ripetutamente ribadito, che il mal di testa deriva dallo stress: è uno dei maggiori problemi della società moderna, siamo sempre di corsa, abbiamo sempre qualcosa da fare.

Provate a prendervi del tempo solamente per voi: prevenire è meglio che curare, ma se la cura prevede di cospargersi la testa di patate, potrebbe anche essere moderatamente divertente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *