proprietà semi di lino

Semi di lino, perché usarli e a cosa servono? Tutti i benefici per il corpo

La pianta dei semi di lino

Si è abituati a sentir parlare del lino come di una fibra tessile, che si ricava dalla pianta “Linum usitatissimum.” Si resta stupiti però, nello scoprire che questa pianta può essere definita come un elisir di lunga vita. Perché migliorare le funzioni degli organi del nostro corpo prevenendone possibili problemi, cos’è se non prolungarne la vita?

I SEMI DI LINO

La pianta si può coltivare, ma cresce anche spontanea. I fiori sono sull’azzurro-viola, e alla fine dell’estate producono piccoli baccelli rotondi. Questi contengono i semi che hanno innumerevoli e importanti proprietà.

CONTENGONO ACIDI GRASSI POLINSATURI

Sappiamo che gli acidi grassi saturi che consumiamo quotidianamente attraverso gli alimenti più comuni, sono dei nemici per il funzionamento corretto del nostro organismo. E la prima proprietà dei semi di lino è l’alto contenuto di acidi grassi polinsaturi essenziali, (ben 29 grammi su 100 grammi).

Consumarne un piccolo quantitativo al giorno cura le malattie dell’apparato cardiocircolatorio, o ne previene i problemi. Collegata alla circolazione è anche l’ipertensione, e il diabete.

Sempre dagli acidi grassi saturi che ingeriamo attraverso le carni di manzo, maiale, agnello e pollo cotto con la pelle, deriva quell’insidioso aumento del colesterolo che ostruisce le arterie.

I semi di lino combattono il “colesterolo cattivo” (LDL), e fanno aumentare il “colesterolo buono” (HDL) perché contengono l’acido alfalinoleico (ALA) della famiglia degli OMEGA 3.

L’OMEGA 3, L’OMEGA 6

I semi di lino non contengono solo l’OMEGA 3, ma anche l’OMEGA 6. Nessuno dei due viene sintetizzo dal nostro organismo, è necessario assumerli con la DIETA.

Il primo si trova in natura in alcuni tipi di pesce quali il salmone, lo sgombro, il pesce spada, le acciughe e le trote.

C’è una controindicazione: Gli oceani ormai contengono, e sempre più conterranno, elevate quantità di mercurio che inevitabilmente ingeriamo con questi alimenti.

E ancora: Noci, mandorle, arachidi. Ma dovremmo consumarne una grande quantità, (NOCI 30 GRAMMI al giorno = solo 0,1 GRAMMI di OMEGA 3), per ottenere un effetto significativo.
E ancora: verdure a foglia larga, come lattuga, o spinaci o cavolo verde. Anche qui troppo poco.

Basti considerare che una sola porzione di 15 GRAMMI di semi di lino contiene 3,3 GRAMMI di OMEGA 3, e che al nostro organismo ne occorrerebbero ben 6,6 GRAMMI. Comunque sarebbe già sufficiente ingerire uno o due cucchiai di semi di lino macinati, per avere benefici incredibili.

Ma nei semi di lino si trova anche OMEGA 6 nel rapporto con il primo di 1 a 4.  Anche questo acido grasso è polinsaturo e, oltre che nei semi di lino, lo si può trovare nell’olio di soia, nell’olio di ribes nero, nelle noci o nei semi di girasole.

Ma è evidente che il rapporto che esiste nei semi di lino, non lo si può trovare da nessun’altra parte. E oltretutto, quel rapporto che esiste in natura, è quello esattamente giusto per l’organismo del’uomo.

L’OMEGA 6 possiede numerose proprietà curative, alcune delle quali rivestono particolare importanza: Artrite, ulcera, osteoporosi, acne e persino disordini mentali. Cura la pelle e la proteggono dall’invecchiamento, ed è inoltre un potente antiinfiammatorio.

E ancora: Controlla la permeabilità della membrana, (Pelle, tratto gastrointestinale e barriera ematoencefalica) e della sua struttura.

Ultima proprietà, ma solo numericamente, degna di essere rilevata è la capacità di combattere la nevralgia, e potrebbe essere usato, ma non ci sono riscontri in questo, nella lotta alla fibromialgia ( 2 milioni di italiani ne soffrono), e ai dolori articolari in generale

ALTRE PROPRIETÀ’ DEI SEMI DI LINO

Ma i semi di lino non finiscono di stupire. Abbassano il rischio di tumori alla prostata, al colon e al seno, perché ricchi di LIGNANI, che sono FITOESTROGENI simili agli ESTROGENI, potenti antiossidanti.

Contengono anche minerali, non pochi e non in minime quantità, quali il magnesio, il fosforo, il rame e le vitamine del gruppo B ed E.

Infine sono un toccasana per i disturbi intestinali. Infatti migliorano la peristalsi del tratto intestinale, purificandolo e permettendo una discesa dei residui del cibo in modo ottimale.

I SEMI DI LINO NELLA CURA DEI CAPELLI

Con i semi di lino assunti abitualmente ogni giorno, non solo si potrebbero eliminare, o comunque in parte, alcune medicine che siamo a volte costretti a prendere per dei disturbi che possono colpirci, ma si otterrebbero, se usati anche in modo diverso, effetti sulla cura della bellezza.

Infatti possono essere usati come maschera cosmetica per capelli, che non solo diventeranno morbidi e lisci, ma troveranno in questo impacco nutrimento e nuova vitalità. Per ottenere questo, basta prendere 3 cucchiai di semi di lino, farli bollire con acqua in un pentolino per circa 15 minuti e poi filtrarli, lasciando raffreddare l’acqua stessa.

Dopo aver messo da parte i semi, che potranno essere riutilizzate ancora per un paio di volte, applicare l’acqua che nel frattempo sarà diventata un gel, e poi cospargerne i capelli umidi senza risciacquarli. Infine asciugarli con il phon.

I SEMI DI LINO PER L’ESTETICA E CURA DELLA PELLE

ESTETICA E CURA della pelle contro la PSIORIASI e l’ECZEMA. Un impacco con le stesse, o simili, caratteristiche del precedente applicato alla pelle nei punti topici, senza dimenticare che è valido anche contro la pelle secca, divenendo di conseguenza un lifting naturale per le rughe perché migliora l’ossigenazione e il ricambio cellulare.

Un impacco anche per il viso, una vera e propria maschera di bellezza, con l’avvertenza che occorrerà in questo caso triturare due cucchiai di semi e aggiungere un cucchiaio di miele. Quattro cucchiai di acqua calda, poi applicarlo sul viso per un quarto d’ora.

RISULTATO: Pelle liscia ed eliminazione di tutte le impurità della pelle stessa.

I nostri antenati li avevano scoperti da tempo, non esisteva l’industria della medicina. E le cure non potevano che essere naturali. Il tornare almeno in parte a riscoprire le proprietà di questi e altri rimedi offertici dalla natura, sarà sempre di più un aiuto alla nostra vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *