vantaggi dieta del pesce

La dieta del pesce per dimagrire: come funziona?

Il pesce rientra sicuramente tra gli alimenti più sani da poter aggiungere alla propria dieta: ecco perciò tutto quello che occorre conoscere sulla dieta del pesce e soprattutto sul come seguirla.

L’importanza del pesce nell’alimentazione

Tante sono le tipologie di pesce che si possono cucinare e che garantiscono una serie di ottimi benefici per l’organismo umano. Ecco perché da qualche tempo a questa parte si parla frequentemente di dieta del pesce, ovvero di un regime alimentare basato su questo cibo che permette di perdere peso.

Innanzitutto bisogna conoscere quelle che sono le proprietà benefiche del pesce sulla salute. Grazie al suo elevato contenuto di acidi grassi omega-3 è un alimento benefico per prevenire danni alla vista e fare in modo che gli occhi mantengano una corretta funzionalità nel corso del tempo.

Senza dimenticare che il pesce risulta essere anche uno dei migliori alimenti per coloro che hanno voglia di prevenire problemi e rischi cardiovascolari.

Oltre a ricordare che mangiare pesce è un toccasana per la linea in quanto molte molecole presenti in esso vanno ad agire positivamente nei confronti del metabolismo.

Benefici per la linea: cosa sapere sulla dieta del pesce

Un primo aspetto di fondamentale importanza quando si parla della dieta del pesce riguarda innanzitutto la possibilità di avere degli ottimi benefici per la salute dell’organismo.

La dieta del pesce, se seguita con regolarità e costanza nel corso del tempo, permette di contrastare l’aumento di peso in maniera molto efficace. Tenendo presente che grazie a questo regime alimentare si possono arrivare a perdere anche quattro chili in poche settimane.

Per fare in modo che la dieta del pesce possa davvero garantire una perdita di peso è fondamentale fare in modo che vengano assunte delle quantità di calorie giornaliere che vanno tra 1300 e 1600 calorie.

Ovviamente anche in ambito ittico è bene ricordare che ci sono delle tipologie di pesce che sono particolarmente cariche dal punto di vista calorico, mentre altre sono più leggere. Ciò significa che chi vuole dimagrire non deve fare altro che prediligere un maggiore consumo di quelle specie che sono più magre e che soprattutto permettano di avere un metabolismo sempre efficiente.

Il menu tipo di una dieta del pesce: come funziona?

La dieta del pesce si articola su varie tipologie di pietanze che hanno come ingrediente principale soprattutto le varietà di pesce azzurro.

Proprio queste sono quelle più sane e che risultano essere meno caloriche per la linea. Guardando quello che può essere un menu ideale per la dieta del pesce, si parte da una buona colazione che può prevedere del té verde da accompagnare a biscotti integrali oppure uno yogurt.

Per quanto concerne invece il pranzo, si potrebbe optare per un piatto di spaghetti integrali al pomodoro da abbinare ad una insalata mista con 40 grammi di salmone.

Anche il risotto ai frutti di mare è una valida alternativa, facendo però bene attenzione al condimento che non deve essere eccessivo, soprattutto per l’olio.

Alla sera invece, per rimanere leggeri e non avere un appetito irresistibile, si può scegliere una sogliola al forno da aggiungere ad un piatto di minestrone di verdure fresche.

Ottime alternative sono anche il nasello e il merluzzo, varietà di pesce molto leggere e a basso contenuto calorico.

Alcuni ottimi consigli per la scelta del pesce

Quando si parla di pesce in ambito alimentare, è bene specificare che bisogna fare molta attenzione ad alcuni elementi fondamentali al momento dell’acquisto.

Per evitare di andare incontro a cibi poco sani e che non siano freschi, diventando così un pericolo più che un beneficio per la salute, è bene ricordare che bisogna affidarsi a rivenditori di pesce fresco.

Ciò vuol dire fare molta attenzione alla freschezza del prodotto che può essere notata anche mediante una serie di caratteristiche evidenti del pesce.

Basti pensare, giusto per fare qualche esempio, agli occhi brillanti, al corpo rigido, alle carni elastiche e anche alle squame ben aderenti. Oltre a ricordare che potrebbe risultare vantaggiosa la scelta di tipi di pesce piccoli che perciò tendono ad accumulare minori concentrazioni di sostanze inquinanti e contaminanti.

Senza dimenticare che è utile dare un’occhiata anche alla provenienza che può essere indice di pesce fresco e salutare. Diffidare da pesce che proviene da zone troppo lontane o che comunque potrebbe essere andato incontro ad alterazioni.

Le migliori combinazioni da usare per la dieta del pesce

Non mancano di certo le combinazioni di deliziose pietanze da preparare per rispettare la dieta del pesce.

Si potrebbe considerare qualche utile esempio che potrebbe rendere così l’alimentazione di chi vuole perdere peso molto varia.

Il salmone affumicato con dell’insalata dal basso condimento può essere una soluzione vantaggiosa, così come del nasello con olive e pomodorini. Senza dimenticare quanto gusto possa garantire un risotto a base di pesce o anche degli spaghetti alle vongole.

Il tutto ricordando sempre di non eccedere col condimento che è un grosso pericolo per chi ha voglia di dimagrire. Ottime idee per la dieta del pesce possono essere anche il tonno, da abbinare con del pomodoro, o dell’insalata di polpo che è molto gradita anche a chi non mangia abitualmente pesce.

Senza dimenticare altri deliziosi piatti come cozze e zucchine o anche della pizza ai frutti di mare, tenendo presente che è meglio optare per una varietà a basso contenuto di olio.

La possibilità di creare così un’alimentazione molto varia è davvero concreta e si ha modo di nutrirsi di piatti sempre nuovi e particolarmente deliziosi.

I vantaggi della dieta del pesce

Nel momento in cui ci si impegna a perdere peso, è bene scegliere al meglio la dieta da seguire. Molti seguono la dieta del pesce in quanto si tratta di uno dei regimi alimentari che permette di variare di più.

Viste le tante tipologie di pesci salutari, si può spaziare tra tanti piatti e varie combinazioni molto gradevoli. Ricordando inoltre che grazie a questo tipo di dieta si ha un sufficiente apporto di alcuni fondamentali nutrienti per l’organismo umano che permettono anche di contrastare il senso di fame.

In primis è bene considerare gli amminoacidi essenziali che sono presenti nel pesce e che sono quelle subunità basilari per la composizione delle proteine.

Grazie alla presenza di queste molecole infatti l’organismo riesce ad avere sempre un corretto turnover cellulare. Senza dimenticare che chi vuole perdere peso, può avere ottimi benefici grazie al pesce in quanto va ad incidere direttamente sul metabolismo rendendolo notevolmente più efficiente e funzionale.

La dieta del pesce è perciò un’occasione che non va sprecata in quanto permette di perdere peso avendo comunque un’alimentazione molto ricca e soprattutto sufficientemente varia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *