dimagrire con la corsa

Come dimagrire con la corsa?

Dimagrire non è mai semplice. Spesso perdere peso sembra essere una vera e propria impresa, anche più difficile di quanto in realtà lo sia.

Eppure ci sono molte attività che possono aiutare a raggiungere un certo benessere fisico e a perdere i chili in eccesso. Tra queste la corsa è una delle più efficaci.

Capace di garantire risultati evidenti anche in tempi non troppo lunghi, la corsa richiede impegno e costanza che, se mantenuti con determinazione, trovano soddisfazioni concrete e il raggiungimento del risultato prefissato.

Dimagrire con la corsa, è possibile?

Innanzitutto è fondamentale rispondere con chiarezza ad una domanda: la corsa serve davvero a dimagrire? Ebbene, correre è un grande aiuto per tutti coloro che desiderano perdere i chili in eccesso.

Tuttavia è importante praticare quest’attività in modo preciso e seguendo dei criteri ben precisi, che possono variare anche in base alle esigenze e agli obiettivi personali di ognuno.

Correre come forsennati pensando di risolvere tutti i problemi di peso senza seguire in maniera rigorosa altre indicazioni imprescindibili, è una fatica inutile che non porta a nulla.

Gli effetti benefici della corsa consistono infatti nella sua capacità di partecipare allo spostamento dell’equilibrio tra calorie assunte con l’alimentazione e calorie bruciate con l’attività fisica.

Proprio per questo abbinare una preciso e ben ponderato programma d’allenamento e un regime alimentare sano è un presupposto fondamentale per ottenere risultati davvero importanti e riuscire a perdere chili.

Perché correre aiuta a dimagrire

La corsa è un’ottima attività per dimagrire perché riesce a compiere in maniera efficiente due funzioni principali:

  • si affianca in modo eccellente ad una dieta;
  • può anche sostituire un regime alimentare eccessivamente rigido, nei casi in cui non ci sono moltissimi chili da perdere.

Grazie a queste due proprietà, correre diventa un autentico toccasana per chiunque desideri dimagrire perché si adatta molto bene a molti casi e a diverse esigenze personali.

Naturalmente le persone in forte sovrappeso dovranno necessariamente abbinare la corsa ad una dieta accuratamente prescritta da uno specialista.

In questi casi è inoltre consigliabile procedere con cautela nell’attività fisica e seguire un allenamento più blando, ma comunque costante.

Corsa e dimagrimento, come funziona

Ma cosa conta davvero nella corsa effettuata ai fini del dimagrimento? Per rispondere a questa domanda bisogna considerare alcuni fattori ed elementi fondamentali.

Innanzitutto non si deve cadere nell’errore più comune: correre senza seguire un programma ben strutturato. Sfruttare i benefici della corsa per perdere peso diventa davvero possibile quando si inizia a ragionare in termini di dispendio energetico.

Quest’ultimo è infatti dato dai chilometri percorsi durante l’allenamento, che rappresentano il vero e proprio fulcro principale su cui basare la propria attività.

Correre significa infatti bruciare calorie: per ogni chilometro si consuma circa 1kcal per ogni chilogrammo del peso corporeo. Quindi una persona di 90 kg che corre per 10 minuti brucerà in totale circa 900kcal.

Nonostante questo sia un calcolo approssimativo, dà comunque la giusta idea di quanto correre in modo costante possa aiutare realmente a dimagrire.

A queste cifre bisogna inoltre aggiungere le calorie che si perdono durante lo svolgimento di altre attività a cui si aggiungono quelle assunte tramite l’alimentazione.

L’operazione che deriva da questi elementi fornisce il bilancio calorico di tutta la giornata che serve per tenere costantemente sotto controllo la propria condizione fisica e monitorare i risultati che si ottengono o meno grazie alla corsa.

Corsa lenta o veloce?

Se l’obiettivo è dimagrire, la corsa non deve essere lenta. In molti infatti credono che correre piano e a lungo aiuti a bruciare i grassi.

In realtà ciò che conta è bruciare più calorie di quelle che sono state assunte durante la giornata e per farlo è necessaria una corsa ad intensità più elevate.

Anche in questo caso occorre fare una precisazione: correre ad alta intensità non significa sprecare tutte le proprie energie in scatti e sprint che fanno perdere il fiato.

Anzi, si tratta di mantenere un ritmo abbastanza elevato che non permetta, ad esempio, di parlare con il proprio compagno di corsa o di effettuare altre azioni che si possono tranquillamente compiere quando si cammina o si è a riposo.

Raggiungere questi livelli di corsa e soprattutto questa capacità di controllare la propria attività fisica non è semplice. Per questo è sempre consigliabile procedere in maniera molto graduale.

L’importanza di gestire la corsa

L’eterno dilemma tra corsa lenta e veloce si risolve quindi in un compromesso consigliatissimo dagli esperti. Correre per perdere peso è un’impresa fattibile e si può raggiungere soprattutto mediante un’adeguata gestione della corsa.

Ad esempio, è molto utile variare i propri ritmi di marcia.

Quest’operazione si può fare sia cambiando passo da un giorno all’altro, sia nell’arco di una medesima sessione di allenamento.

Seguendo questo principio molto diffuso e consigliato da chi si dedica alla corsa, anche le persone poco allenate riescono a raggiungere in circa un mese una condizione fisica ottimale per poi continuare a mantenere ritmi regolari.

Tutto ciò aiuta naturalmente a raggiungere l’obiettivo principale, ovvero la perdita di peso.
Infatti, si presume che chi inizia a correre per dimagrire non sia molto allenato.

Per questo è importante prendere gradualmente confidenza con un’attività che non ci è molto familiare per poi continuare a praticarla con disinvoltura e senza problemi.

In questo modo perdere chili diventa più semplice e meno faticoso.

Dimagrire correndo, consigli supplementari

Oltre a quanto è stato detto fin qui, è utile tener presente altri consigli per intraprendere un’attività di corsa concretamente finalizzata alla perdita di peso.

Ad esempio, per non perdere gli stimoli necessari a continuare l’allenamento, può risultare determinante mettere per iscritto un programma da seguire in maniera scrupolosa.

In questo modo correre per dimagrire diventerà un impegno da seguire e man mano, una volta ottenuti i primi risultati, un piacere di cui sarà sempre più difficile fare a meno.

Ovviamente i tempi del programma variano in base al metabolismo, alla forma fisica e agli obiettivo che ognuno si prefissa. In alcuni casi possono essere più brevi, in altri necessitano di un periodo più lungo di attività.

Quel che conta è comunque affidarsi anche al parere di un esperto per abbinare nel modo più corretto possibile la corsa ad un regime alimentare davvero adeguato e capace di rispondere al meglio all’esigenza di perdere una determinata quantità di chili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *