migliori integratori dimagrire

Gli integratori migliori per dimagrire

La perdita di grasso corporeo è tanto più rapida quanto migliore è l’assetto ormonale che però può facilmente essere alterato da un’alimentazione eccessivamente restrittiva ed un’integrazione sbagliata o poco adeguata.

La perdita di peso avviene, in genere, abbastanza facilmente andando a creare una situazione di deficit calorico a prescindere dal rapporto tra i vari macronutrienti. Questo avviene perché il nostro corpo riesce ad adattarsi abbastanza facilmente alle varie situazioni di carenze alimentari per sopravvivere.

Nonostante questa premessa resta preferibile seguire una dieta ben strutturata per non perdere la massa magra. Questo fenomeno porterebbe ad una rapida perdita di peso iniziale che si tradurrebbe successivamente ad una riduzione del metabolismo basale che porterà inevitabilmente ad uno stallo metabolico.

La soluzione ideale è quella di diminuire l’introito calorico ed aumentando il consumo energetico con l’attività fisica senza tralasciare l’allenamento con i pesi che dà uno stimolo anabolico positivo portando all’aumento del metabolismo basale e del dispendio calorico anche a riposo.

Diversi sono gli integratori che possono venire in aiuto quando si decide di intraprendere un percorso di dimagrimento.

Acido linoleico coniugato (CLA)

Si tratta di un pool di acidi grassi che hanno in comune tra loro la struttura composta da uno scheletro carbonioso di 18 atomi di carbonio.

Si tratta di un acido grasso coniugato che si trova anche in diversi alimenti tra cui la carne animale (soprattutto se i capi sono stati allevati ad erba o se si tratta di selvaggina) ed il latte.

Appartiene alla famiglia di grassi comunemente chiamata Omega 6 (acidi grassi polinsaturi) ed è coinvolto in diverse funzioni all’interno del nostro corpo in quanto interviene in processi come l’infiammazione, nell’interazione tra le vie metaboliche che riguardano glucidici e lipidici e nello smaltimento dei grassi in quanto interviene nella stimolazione della massa magra e nella contemporanea riduzione di quella grassa.

In sostanza si ha un miglioramento dell’utilizzo dei grassi a scopo energetico e si oppone all’azione di ormoni come il cortisolo (conosciuto anche come ormone dello stress) che è responsabile del catabolismo a favore dell’aumento dei depositi adiposi. La massa muscolare subisce un aumento per maggiore produzione della prostaglandina E1 che è strettamente collegata all’aumento dell’ormone somatotropo a livello del cervello. Si sono evidenziati anche un aumento di sangue ai muscoli, cervello e ad altri organi.

Acido Lipoico (ALA)

integratori efficaci per dimagrireÈ una molecola solforata presente in natura o sottoforma di disolfuro ciclico oppure come catena aperta.

Si trova naturalmente sia nei cibi animali che vegetali.

Si tratta di un antiossidante universale in quanto contrasta l’azione dannosa dei radicali liberi sia in ambiente acquoso che lipidico per cui sia all’interno che all’esterno della membrana cellulare.

Contribuisce ad ottimizzare le vie metaboliche della produzione di energia in quanto ha un ruolo chiave come cofattore enzimatico nella decarbossilazione ossidativa del piruvato e di altri chetoacidi.

Secondo lo studio condotto dal dottor Tritshler questa sostanza può aumentare la conversione e l’accumulo di glucosio ad ATP (utilizzato a scopo energetico) di circa il 40% stimolando i trasportatori GLUT, in particolar modo GLUT1 e GLUT4, che si trovano sulle cellule mammifere e che hanno il compito di trasportare il glucosio all’interno del muscolo.

Caffeina

Si tratta di un alcaloide naturale che deriva dalla xantina e si trova contenuta comunemente in diverse specie vegetali (caffè cacao tè) e nelle bevande che da queste ne derivano.

È ben assorbita per via orale ed i livelli ematici si mantengono piuttosto elevati sino a trenta minuti dopo l’assunzione con picco massimo entro l’ora e mezza. Si distribuisce in tutti i tessuti ed attraversa anche la barriera emato-encefalica e la placenta per cui bisogna prestare attenzione in stati particolari come la gravidanza in quanto passa dal sangue della madre a quello del feto.

Questo famosissimo integratore, contenuto anche in diversi termogenici, ha numerosi effetti a livello sistemico tra cui aumento della gittata cardiaca, del flusso ematico e del metabolismo. Questo porta ad un aumento della lipolisi e del conseguente risparmio del glicogeno muscolare per aumento dell’ossidazione degli acidi grassi liberi. Diversi studi hanno dimostrato che l’assunzione di caffeina ha portato anche ad un incremento di effetti benefici sugli esercizi di breve durata ed alta intensità.

Carnitina

Forse questo è uno dei più conosciuti integratori per quanto riguarda la perdita di peso. La sua sintesi endogena avviene principalmente a livello del rene e nel cervello.

La sua funzione principale la vede coinvolta nel metabolismo dei grassi in quanto è un trasportatore degli acidi grassi a catena lunga; questi vengono trasportati all’interno dei mitocondri dove possono essere utilizzarli a scopo energetico.

In caso di allenamento intenso si è dimostrata anche una valida alleata nella riduzione della produzione di acido lattico riducendo anche il tempo di recupero muscolare.

La sua integrazione è correlata ad un migliore utilizzo dei grassi anche negli sport di resistenza di tipo aerobico mentre negli sport di potenza risparmia il glicogeno.

Guaranà

I frutti di questa pianta sono piccole capsule rosse con all’interno un solo seme. Questi contengono principalmente tannini, polifenoli, caffeina, teofillina, guaranina (un composto simile alla caffeina) ecc..

La tradizione vuole che questa pianta sia impiegata per aumentare la resistenza fisica soprattutto in situazioni particolarmente stressanti e critiche. A livello fisiologico ha effetti sul muscolo cardiaco stimolandone la contrattilità ed aumentandone il consumo di ossigeno. Non meno importante va a facilitare la combustione dei grassi nei diversi tessuti.

Probiotici

Sono organismi vivi che svolgono un’azione positiva sull’organismo in quanto vanno a difenderlo dai patogeni. Per definire un composto probiotico questo deve essere di origine umana e resistere all’acidità dell’ambiente gastrico in modo che possa arrivare all’intestino dove può aderire alla mucosa e replicarsi.

Questi sono ben tollerati ed hanno benefici sulla salute come quello di facilitare l’eliminazione del colesterolo oltre che a rivelarsi efficaci per fini digestivi andando a prevenire problematiche quali stipsi e diarrea. In termini di dimagrimento, oltre ad avere un ruolo nel controllo dell’appetito, se assunti costantemente contribuiscono a migliorare la flora intestinale dando l’effetto “pancia piatta”

Tè verde

È una delle bevande più conosciute ed utilizzate al mondo. Famoso per le sue proprietà antiossidanti offre protezione anche al sistema cardiovascolare e cerebrale oltre che favorire, ovviamente, la perdita di grasso. L’effetto termogenico è dovuto ad un aumento della produzione di calore che fa bruciare al corpo una quantità maggiore di calorie aumentando così il dispendio calorico da parte del corpo.

Dalla sua assunzione aumenta anche il rilascio del CCK, un ormone che riduce il senso di fame.

Uno studio condotto da Cardoso Gabrielle Aparecida ha messo in evidenza la capacità di questa sostanza di aumentare il metabolismo basale a riposo, della forza e della massa muscolare con una contemporanea riduzione di adipe e dei trigliceridi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *