stress e aumento di peso

Il ruolo dello stress: è la causa dei chili in eccesso?

Stress: il malessere del nuovo millennio

Al giorno d’oggi il mondo è cambiato radicalmente rispetto al passato.

Grazie allo sviluppo della tecnologia (e di conseguenza all’introduzione di importanti innovazioni) che ha fatto passi da gigante davvero considerevoli, la vita della maggior parte delle persone è mutata sensibilmente.

Ma se da un lato questo cambiamento può essere ritenuto senz’altro vantaggioso, dall’altro non ci sono dubbi che esso abbia portato anche dei riscontri negativi.

I ritmi di vita sono diventati più frenetici, il tempo sembra scorrere in maniera inesorabile e non ci si sta fermi un attimo a rilassarsi.

La conseguenza inevitabile di tutto questo correre è lo stress, considerato uno dei malesseri principali del nuovo millennio.
Oggigiorno infatti sono ormai tantissime le persone stressate, che accumulano tensione e non riescono più a rilassarsi.

Se ad alcuni però questo problema può sembrare una sciocchezza, è necessario sapere che esso non va assolutamente sottovalutato in quanto può essere la molla scatenante di altri disturbi decisamente più gravi.

Stress: cause e conseguenze

Lo stress non può e non deve essere preso sottogamba in quanto costituisce un problema comune a molte persone nei tempi moderni.

Le cause che possono generare una condizione di stress sono davvero molteplici e possono differire a seconda dei casi.

Una delle cause più note è indubbiamente lo stile di vita che si conduce quotidianamente: andare sempre di fretta, avere degli orari sballati, non concedersi mai un momento di relax, occuparsi di tante cose allo stesso tempo alla lunga possono davvero essere fattori decisivi.

Un altro elemento che può causare lo stress è anche una difficile condizione dal punto di vista familiare oppure lavorativo: spesso infatti in questi ambiti vengono create delle situazioni di tensione dalle quali non si riesce ad uscire.

Anche una posizione nella quale non ci si trova a proprio agio e da cui non si riesce ad uscire può determinare un eccessivo accumulo di stress.

Qualunque sia la ragione comunque, è fondamentale cercare di evitare il più possibile questa situazione che può rivelarsi dannosa sia per la mente che per il corpo.

Lo stress infatti può provocare disturbi come insonnia, irritabilità, stanchezza, nervosismo, problemi intestinali, sbalzi di umore, depressione, ansia e un forte aumento di peso.

Lo stress come causa principale del sovrappeso

Non a caso lo stress è considerata una delle cause principali dell’aumento di peso corporeo in tantissime persone al mondo.

Oltre a seguire una cattiva alimentazione e a praticare pochissimo sport (o non praticarlo affatto) molti individui al giorno d’oggi tendono ad ingrassare sensibilmente a causa dello stress.

Quest’ultimo infatti porta ad un aumento considerevole del livello di cortisolo (che viene più comunemente chiamato ormone dello stress) il quale ha lo scopo di sfruttare l’energia del corpo affinché si possa affrontare una lunga e faticosa giornata.

Poiché il cortisolo ha bisogno, in caso di stress, di liberare una maggiore quantità di energia colpisce la massa magra e di conseguenza determina dei visibili cambiamenti nel corpo umano.

Questa condizione, definita catabolismo, porta a perdere la massa muscolare e a rallentare il metabolismo.

Quest’ultimo infatti diventa decisamente più lento per non sprecare energie: il risultato però è un aumento della massa grassa e dunque del peso corporeo.

Oltre a ciò, nei casi più gravi, lo stress tende a provocare lo cosiddetta fame nervosa: il cervello infatti avverte la necessità di mangiare anche se il corpo non ne ha bisogno.

Per placare dunque lo stress si ingurgita una certa quantità di alimenti che a lungo andare comporta un incremento dei chili.
Questo fenomeno inoltre, risulta essere aggravato se si verifica in momenti della giornata nei quali non c’è bisogno di mangiare, come ad esempio a notte fonda.

Il livello di cortisolo alto può poi portare anche ad un incremento degli zuccheri nel sangue, ad un aumento del colesterolo, della pressione sanguigna.

Come sconfiggere lo stress e i chili in eccesso

Poiché il corpo umano è una macchina perfetta, ciò che non funziona provoca determinate conseguenze.

Tutti questi sbalzi ormonali, l’aumento dello stress e l’irritabilità infatti possono portare non solo all’aumento di peso eccessivo (che in alcuni casi si manifesta come sovrappeso e in altri sfocia nell’obesità) ma anche all’invecchiamento della pelle e alla comparsa di rughe, segni di espressione ed inestetismi cutanei.

Per tutte queste ragioni risulta essere estremamente importante riuscire a combattere in maniera efficace lo stress.

Riuscirci non è indubbiamente un compito semplice ma non è neanche impossibile.

La prima cosa da fare è quella di cercare di ritagliarsi uno spazio per se stessi nel quale rilassarsi e godersi un po’ di meritato riposo: basta concedersi infatti anche un solo giorno alla settimana tutto per sé oppure qualche ora al giorno.

L’importante è non trascurarsi e non tralasciare le cose che piacciono. Per scaricare la tensione e l’accumulo di stress è poi essenziale praticare un sano esercizio fisico. Che sia uno sport, una camminata o un allenamento intenso non importa: ciò che conta è muoversi e allenarsi in maniera costante e frequente.

Anche un’alimentazione sana può giocare un ruolo di primo piano nella lotta allo stress e ai conseguenti chili in eccesso: bisogna dunque imparare a mangiare bene ed in modo equilibrato evitando di mangiare quando il corpo non ne ha bisogno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *