dimagrire a 60 anni

La dieta giusta per dimagrire a 60 anni

60 anni, la dieta è fondamentale fonte di benessere

Non è detto che avere 60 anni voglia dire, per forza, essere fuori forma o giù di tono, anzi, sempre più spesso, i sessantenni sono persone attive, piene di vita, che godono di una nuova giovinezza.

È ormai facile vedere, nella vita quotidiana e non solo tra le star, sessantenni che vantano una forma smagliante, invidiabile anche da parte di persone molto più giovani di loro.

Sembra, anzi, che proprio a sessant’anni si acquisisca una nuova autoconsapevolezza, una serenità d’animo che rende più semplice accettare se stessi, la propria indole, i propri errori e, di conseguenza, anche il proprio aspetto fisico.

Uno stile di vita sano, una corretta alimentazione, che non ceda agli eccessi né in un verso, esagerando con le porzioni o con i cibi grassi, né nell’altro, ricorrendo a diete ferree, è il segreto per stare meglio ad ogni età, dunque, anche a sessant’anni.

Qualche regola per dimagrire a 60 anni

E’ davvero possibile, dunque, avere 60 anni ed essere in forma, stare bene con la propria linea ed essere belli e felici, ma di sicuro è più difficile, in questo periodo della vita, perdere peso.

In effetti, con il passare degli anni ed i relativi cambiamenti ormonali, è facile che, nonostante una buona alimentazione ed una attività fisica regolare, vi sia comunque un incremendo del peso corporeo.

Il metabolismo rallenta, il livello di estrogeni, simile a quello dei 50 anni, fa sì che la massa muscolare perda tono e diminuisca, dando vita a localizzazioni di massa grassa sui fianchi e sulla pancia, specialmente.

Ogni età ha le proprie specificità e, nonostante ormai a 60 anni inizi una nuova giovinezza, non è certo facile dimagrire come poteva essero a 20 o a 30 anni.

Come fare, dunque, per mantenere o riacquistare una bella forma fisica senza essere costretti a seguire linee dietetiche forzate ed aggressive, ma soltanto piccole regole di vita quotidiana che possano, davvero, offrire risultati e salvaguardare il benessere interno ed esterno dell’organismo?

Regola preziosa per tutti, ma a 60 anni in modo particolare, è quella di non eccedere nell’uso del sale e di idratarsi in modo corretto. Bere almeno 8 bicchieri di acqua al giorno aiuta l’organismo a mantenersi sano e giovane, la pelle a restare tonica e gli organi interni a funzionare al meglio.

E’ bene preferire, specialmente in orari serali, cibi facilmente digeribili, non strafare nell’ingestione di dolci ed alcolici.

E’ buona norma evitare pasti eccessivamente abbondanti e preferire tanti piccoli spuntini, anche sei nell’arco della giornata, che forniscano all’organismo la possibilità di smaltire facilmente le scorie in eccesso e di mantenere sempre ad un buon livello la soglia energetica.

La diminuzione dell’apporto calorico a sessant’anni deve essere diminuito, perché mentre la capacità di assorbimento dei nutrienti da parte dell’intestino è il medesimo che a trent’anni, l’attività fisica, in linea di massima, è di certo minore.

Una o due volte a settimana si può cedere a qualche golosità, mangiando cibi un pò più sapidi e gustosi, ma sempre senza esagerare e con un occhio di riguardo a tutti gli alimenti che possano risultare dannosi o forieri di problemi cardiovascolari.

Combattere i cuscinetti a 60 anni si può e si deve

Il grasso ha il brutto vizio di accumularsi nelle zone del corpo meno opportune. A 60 anni, in particolar modo, gli accumuli adiposi attaccano la zona addominale, rendendo la figura poco piacevole e creando notevoli problemi anche alle giunture e, di conseguenza, causando forti fastidi connessi alla deambulazione.

L’adipe, infatti, accumulandosi rende particolarmente difficili movimenti che dovrebbero, invece, risultare molto semplici, originando stanchezza e spossatezza, causa di una crescente riduzione del movimento fisico ed innescando un circolo vizioso di pigrizia e sedentarietà che mal si conciliano con la voglia di stare in forma.

Occhio, dunque, all’apporto calorico quotidiano, da introdurre grazie a cibi freschi quali frutta e verdura, ma anche a preziosi alleati della tavola quali legumi e cereali integrali, latticini magri e carni bianche.

Il vero segreto per stare bene, a tutte le età, è muoversi. Il movimento dovrebbe essere un appuntamento quotidiano per ciascuno, una bella camminata, un allenamento anche blando, ma costante, possono dare significativi risultati.

Un segreto per mantenere alti i livelli di collagene e, dunque, per combattere il decadimento tensorio dei tessuti, è quello di mangiare molte proteine, dando così un grande input all’aumento della massa muscolare e, di conseguenza, favorendo la tonicità e la prestanza fisica.

Un buon consiglio è quello di cercare una palestra che non sia troppo lontana da casa, così da combattere qualsiasi forma di pigrizia e scegliere attività dolci, come per esempio Yoga o Pilates, che aiutino non solo a stare in forma, ma anche a rimanere in armonia con se stessi.

Un bravo allenatore può create una scheda di allenamento personalizzata, che risponda alle specifiche esigenze della persona e che faccia ottenere buoni risultati, senza eccessivi sforzi.

Le regole da seguire sono poche e semplici ed, anche, abbastanza intuitive. Di sicuro è più facile continuare a mantenersi in forma se si è già abituati a farlo, per cui il consiglio principale sarebbe quello di partire molto prima dei 60 anni per una rimessa in forma adeguata, ma non è mai troppo tardi per pensare al proprio benessere e, perché negarlo, alla propria bellezza.

Uomini in forma anche a 60 anni, qualche consiglio per uomini

Gli uomini, come è ben noto, devono avere un occhio di riguardo a tutte quelle patologie collegate con l’incremento ponderale, quali tumori, problemi cardiaci, diabete di tipo 2.

Al di là, dunque, della questione estetica, la necessità di rimanere in forma o di tornarci fa riferimento ad un quadro ben più importante, quello della salute.

La dieta perfetta per questa fascia di età è quella mediterranea, con una sostanziale diminuzione delle calorie e delle sostanze nutrienti. A 60 anni il fabbisogno calorico è di circa 1.500 – 1.600 kcalorie al giorno per le donne e 1.700 – 1.800 per gli uomini, ma la cosa importante da sapere è che i nutrienti devono essere suddivisi in maniera specifica:

  • Carboidrati: 50-60% del totale
  • Proteine: 15-20%
  • Grassi: 25-30%

Lo sport è il vero elisir di lunga vita, muoversi è il toccasana per qualsiasi problema di salute e, dunque, anche per l’eccesso di peso. Attività soft per i meno allenati o anche più sfidanti per chi, da più tempo, segue da vicino il proprio benessere psicofisico, sono essenziali per mantenere uno standard di vita qualitativamente invidiabile ed una forma fisica che resista alle prove del tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *