consigli pelle flaccida

Pelle senza elasticità dopo una dieta drastica: Consigli e prevenzione

Avete seguito una dieta e faticosamente perso i chili di troppo, rientrate nell’ambita taglia 42, ma vi ritrovate la pelle flaccida e cadente? Ebbene sì, purtroppo, accade frequentemente, soprattutto quando si segue una dieta drastica che permette di ottenere in breve tempo il risultato sperato, ma ahimè, rischia di lasciare addosso questo sgradevolissimo effetto collaterale.

In particolare, quando non si è più giovani, la pelle, producendo meno collagene con l’avanzare dell’età, tende naturalmente a “rilassarsi”, perdendo tonicità e vigore. Questo antiestetico problema aumenta proprio in seguito a diete dimagranti, soprattutto se non seguite correttamente o drastiche, che fanno perdere molti chili velocemente.

Anche nelle donne più giovani può verificarsi questo antipatico inconveniente ed alcune zone del corpo, come braccia, gambe e addome sono maggiormente a rischio. Disperarsi non serve perché i rimedi fortunatamente ci sono, ma bisogna avere la la pazienza e la determinazione di metterli in pratica e seguirli con convinzione.

Consigli per prevenire pelle flaccida e cadente

Innanzitutto prevenzione; la prevenzione è fondamentale per avere un corpo giovane e tonico.
Non intraprendete diete miracolose che promettono risultati facili e immediati. Dimagrire richiede sacrificio, costanza e tempo. Privarsi di sostanze nutritive importanti per l’organismo non solo è nocivo per la salute ma può avere effetti devastanti anche sull’estetica.

Inoltre, i chili persi rapidamente altrettanto rapidamente vengono recuperati. Motivo per cui, un’efficace dieta dimagrante deve prevedere la giusta quantità di carboidrati, grassi, in particolare oli vegetali (in primis olio di oliva) e proteine.

A proposito di proteine, sebbene siano fortemente sconsigliate le diete iperproteiche perché appunto carenti di importanti principi nutritivi, invece, l’assunzione di proteine in una giusta quantità, (variabile, secondo il sesso e l’età) è un ottimo sistema per mantenere la pelle tonica, in quanto la massa muscolare ben “nutrita” dalle proteine, manterrà il proprio turgore ed il corpo risulterà più sodo e muscoloso.

Bere almeno due litri di acqua al giorno; una corretta idratazione svolge funzioni benefiche su tutto l’organismo perché consente di eliminare le tossine, migliora la circolazione sanguigna, contrasta la ritenzione idrica (fondamentale nella lotta contro la cellulite), aiuta a contrastare il senso di fame e consente di dimagrire più facilmente.

Ma, soprattutto, mantiene idratata la pelle, e la pelle idratata è una pelle più sana, più “forte”, più elastica, meno soggetta a perdita di tonicità, smagliature e rughe precoci.

Essenziale è il movimento, l’attività fisica e gli esercizi per tonificare e rassodare specifiche zone del corpo. Mentre si segue una dieta dimagrante è sempre opportuno affiancare ad un corretto piano alimentare anche un piano di allenamento.

Come riuscirci? Potete seguire un allenamento “fai da te” ed esercizi da effettuarsi in palestra. Nel primo caso dovreste impegnarvi a dedicare almeno mezz’ora al giorno alla camminata veloce all’aria aperta, o alla corsa leggera, o se lo preferite, a lunghe passeggiate in bicicletta.

Questo esercizio fisico di tipo aerobico consente di attivare e velocizzare il metabolismo che così sarà indotto a consumare un maggior consumo di calorie. Nello stesso tempo quest’attività motoria contribuirà a tonificare la muscolatura di gambe, cosce e glutei e a prevenire il rilassamento cutaneo.

Poiché però le zone del corpo più colpite dalla flaccidità sono addome e interno braccia (le cosiddette braccia a tendina) è necessario affiancare ad una attività aerobica, un’attività che sostenga e potenzi la muscolatura. A tal fine si possono eseguire esercizi per le braccia che prevedono l’uso di pesi ( aumentando gradualmente il peso ) per tonificare bicipiti e tricipiti.

Spesso si accumula adipe sull’addome e dopo le diete dimagranti, soprattutto se drastiche, la perdita di quel grasso addominale, lascia uno svuotamento nella pelle dell’addome con conseguente flaccidità e rilassatezza dei tessuti.

Per arginare il problema bisogna eseguire almeno tre volte a settimana esercizi specifici che coinvolgono tutta la muscolatura addominale, allenandola a mantenersi tonica e soda.

Cosa fare per rimediare alla perdita di elasticità

Naturalmente può succedere che non si sempre si riesca a seguire con costanza i consigli per prevenire il rilassamento cutaneo, quindi dopo aver perso i chili indesiderati ci si ritrova comunque a non piacersi a causa della pelle flaccida e si vorrebbe avere un corpo modellato e tonico.

Ecco, i consigli e i rimedi:
Come prima cosa, continuate ad alimentarvi in modo salutare. Anche se avete perso i chili in eccesso ed ora il peso è perfetto, per mantenere il corpo snello e sodo dovete continuare a mangiare nel modo giusto.

Questo, non significa avere restrizioni alimentari, ma solo evitare grassi, fritti, alcolici, insaccati, insomma tutti quegli alimenti che apportano numerose calorie e favoriscono la ritenzione idrica.

Optare invece per carni bianche, proteiche e non grasse, per il pesce azzurro ricco di omega tre ed enzima Q10, uova, e proteine vegetali come la frutta secca, fonte di oli essenziali per la pelle.

Senza dimenticare frutta e verdura, soprattutto quella contenente vitamina C, come arance, kiwi, frutti di bosco, e vitamina A e betacarotene, come carote, zucca, albicocche, piselli e spinaci, alimenti essenziali per il benessere ed il turgore della pelle.

Aumentate l’attività fisica, alternando gli esercizi di sollevamento peso per le braccia a sessioni di addominali. Camminate, fate lunghe passeggiate o andate in bicicletta per almeno 40 minuti 4 volte a settimana. Ne gioverà anche l’umore. Se ne avete la possibilità nuotate.

Il nuoto, non solo contrasta l’aumento di peso, ma tonifica in maniera uniforme tutto il corpo: nuotare a dorso aiuta particolarmente a combattere gli inestetismi sulle braccia.

Fate stretching. Terminate ogni sessione di allenamento o ogni corsetta e passeggiata con esercizi di stretching. Vi aiuteranno a tonificare ed allungare i muscoli. E sono anche rilassanti.

Non usate lettini abbronzanti o lampade, né abusate dell’esposizione al sole. L’abbronzatura determina secchezza della pelle, ed una pelle secca non è elastica e tenderà a “cadere” più precocemente.

Regalatevi dei massaggi. Stimolano la circolazione e contrastano l’invecchiamento della pelle.
Fate lo scrub una volta a settimana. L’azione esfoliante di un peeling corpo apporta numerosi benefici perché eliminando le cellule morte si riattiva la microcircolazione sanguigna e la pelle acquista elasticità e tono.

Applicate poi su tutto il corpo una crema idratante e nutriente di origine vegetale.
Non dimenticate viso e collo; effettuate una ginnastica specifica per i muscoli del viso, applicate una maschera rassodante ed una crema idratante contenente vitamina E.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *