Interazione garcinia cambogia

C’è interazione tra Garcinia Cambogia e Tiroide?

Che cosa è la tiroide e qual è la funzione che esplica?

La tiroide è una ghiandola di piccole dimensione che si caratterizza per la sua a forma a farfalla.

Il peso di questa ghiandola, situata nella parte immediatamente sottostante al pomo di Adamo, si aggira intorno ai 20 grammi e la su funzione di controllo cellulare e dei tessuti risulta davvero essenziale per il benessere del nostro corpo.

La tiroide, infatti, influenza in maniera davvero molto forte le diverse funzioni del nostro corpo.

Importante precisare che tra i diversi problemi causati da una tiroide malfunzionante ci sono anche quelli che riguardano il peso corporeo.

Tiroide, problemi di peso e Garcinia Cambogia

Non diciamo nulla di nuovo nel momento in cui affermiamo che coloro che riscontrano problemi tiroidei potrebbere avere altresì problemi con il proprio peso corporeo.

Nella maggior parte dei casi, comunque, davanti a un aumento sensibile del proprio peso la voglia di rimettersi subito in linea prende il sopravvento.

Proprio da questa condizione cominciano a sorgere spontanee una serie di domande che non fanno altro che rafforzare la ricerca della soluzione più idonea a coadiuvare il proprio regime alimentare nella perdita di peso.

Tra i prodotti più quotati presento oggi sul mercato c’è la Garcinia Cambogia, un supporto che si è dimostrato molto utili in termini di efficacia.

Tuttavia, coloro che sono soggetti affetti da tiroide non funzionante prima ancora di lanciarsi in qualsiasi compera devono porsi le dovute domande.

In altre parole, i soggetti che presentano problemi tiroidei hanno il dovere di chiedersi se la Garginia Cambogia sia compatibile o meno con la problematica realtiva al proprio stato di salute.

Colui che potrà rispondere in maniera accurata e documentata a questo quesito sarà solamente un endocrinologo, a maggior ragione nel caso in cui l’assunzione della Garcinia Cambogia verrà associata all’uso di farmaci.

Vero è, tuttavia, che all’interno delle pagine prodotte dalla letteratura scientifica non sussiste alcuno studio che comprovi eventuali ingerenze tra la Garcinia Cambogia e la tiroide.

In ogni caso è bene sapere che chiunque soffre di questa disfunzione deve scartare in assoluto l’assunzione di qualsiasi integratore termogenico.

Al riguardo è quindi utile sapere che la Garginia Cambogia non rientra all’interno di questa tipologia di integratori e che il suo compito è quello di placare la sensazione causata dal bisogno di cibo.

Quest’attività che l’integratore svolge con lo scopo di placare il senso di fame non esercita alcun tipo di interferenza con la tiroide.

Correlazione tra disfunzione tiroidea e peso corporeo

Secondo quanto affermato dal medico endocrinologo Renato Pasquali, che appartiene al Dipartimento Scienze Mediche e Chirurgiche dell’Università degli Studi di Bologna, l’aumento del peso corporeo dovuto alla disfunzione tiroidea non è assiduo.

Lo specialista ha sfatato questo mito e ha sottolineato che i casi in cui sono presenti problemi di ipotiroidismo ed eccesso di peso non sono frequenti come sono solite pensare la maggior parte delle persone.

Detto altrimenti, il più delle volte il sovrappeso non è riferibile a un malfunzionamento riferibile alla tiroide. A dire il vero, solo una piccolissima parte di pazienti presentano un aumento di peso corporeo dovuto all’ipotiroidismo.

Naturalmente sarà il medico endocrinologo a dover indagare in maniera approfondita e accurata ogni singolo caso clinico.
Detto in altre parole, il fatto che l’ipotiroidismo possa essere la causa dei problemi di sovrappeso non costituisce in alcun modo una verità assoluta.

Questo nonostante ci siano delle condizioni cliniche che, come i problemi legati all’ovulazione e le modificazioni repentine del peso corporeo, potrebbero costituire l’avvertimento che interconnette il sovrappeso all’ipotiroidismo.

Come è facilmente comprensibile ogni caso è comunque una storia a sé, ecco dunque il motivo per il quale è fondamentale che s’indaghi su ogni singolo caso.

Farlo è però di assoluta importanza anche qualora si decidesse di assumere la Garcinia Cambogia. In questo caso sarà doveroso verificare che il frutto tropicale in questione possa o meno interferire con il proprio specifico caso tiroideo.

Quale prodotto scegliere al via libera del medico?

Come già accennato la Garcinia Cambogia è un frutto tropicale figlio di una pianta denominata Hypericaceae. Gli integratori a base di Garcinia Cambogia vengono realizzati con la scorza del frutto.

Quest’ultima, infatti, è particolarmente ricca di acido idrossicitrico, ovvero della componente che aiuta a combattere la sensazione della fame.

La vasta gamma dei prodotti a base di Garcinia Cambogia presenti oggi sul mercato rende tuttavia molto difficile la scelta dell’integratore da acquistare.

Il compito risulta molto più semplice nel momento in cui si controlla la titolazione del principio attivo.

All’interno di una ricca rosa di proposte ci sono infatti prodotti che hanno davvero delle ottime titolazioni, parliamo di integratori titolati al 60% di HCA.

Un consiglio utile: quando si procede a effettuare l’acquisto dell’integratore a base di Garcinia Cambogia desiderato è sempre doveroso controllare bene che questo sia notificato al Ministero della Salute.

Questa regola vale naturalmente anche per qualsiasi altro tipo di integratore, il quale non deve ma essere considerato come il sostituto di uno stile di vita sano ed equilibrato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *